LA NOSTRA POSIZIONE SULLA QUESTIONE MASCHERINE

Giovedì 21 maggio durante il Consiglio Comunale si è discussa la proposta del Sindaco Ermanno Zacchetti di investire circa 65000 euro ( parte della donazione fatta dal gruppo CAP alla […]

Giovedì 21 maggio durante il Consiglio Comunale si è discussa la proposta del Sindaco Ermanno Zacchetti di investire circa 65000 euro ( parte della donazione fatta dal gruppo CAP alla nostra città per affrontare l’emergenza covid) per l’acquisto di mascherine lavabili da distribuire ai cittadini e ai bambini di Cernusco.

La proposta è arrivata in discussione al Consiglio Comunale a causa delle divergenze interne alla maggioranza, in quanto la votazione in giunta non è stata unanime a causa delle diverse visioni sulla questione da parte del gruppo di Vivere Cernusco. Non è nel nostro interesse cavalcare le fratture interne alla maggioranza ne tantomeno quelle all’interno del gruppo di cdx che ha visto lega e Forza Italia votare contrariamente alla proposta con motivazioni alquanto discutibili, mentre la Consigliera Malcangio, dopo i commenti e una dichiarazione di voto favorevole, ha deciso di non votare a causa del clima ostile che si era creato durante la seduta, scelta che ci è apparsa piuttosto politicamente opportunista. Di certo lo spettacolo andato in scena durante la seduta non è accostabile all’idea di una politica corretta e di rispetto reciproco che dovrebbe tenersi in un consiglio comunale, a maggior ragione in questa situazione di emergenza, dove la politica dovrebbe avere il solo ed esclusivo interesse di fare il bene dei cittadini.Insulti e minacce di querela non sono mancati, sia all’interno della maggioranza, che tra maggioranza e parte dell’opposizione. Durante la discussione molti hanno recriminato al Sindaco il fatto che questa operazione andava fatta prima, che ora è tardi e che ormai le mascherine si trovano ovunque, o che questi soldi potevano essere spesi per aiutare i cittadini in difficoltà. Noi non siamo d’accordo, siamo ancora nel pieno dell’emergenza e dalle indicazioni che arrivano dal mondo scientifico, le mascherine dovremo portarle ancora per molto tempo e quindi questa proposta, che già di per se è un aiuto a tutti i cittadini in quanto permetterà loro di risparmiare denaro, è anche un’ottima iniziativa nel rispetto dell’ambiente in quanto ridurrà la creazione di parecchi rifiuti dovuti all’utilizzo delle mascherine chirurgiche monouso.
La proposta infine è passata con i voti di parte della maggioranza, dei consiglieri Gargantini e Frigerio e con il nostro voto favorevole.


Questa è la dichiarazione di voto della nostra consigliera Lorella Villa.

In questo momento di grande emergenza, una divergenza sulla mascherine ci sembra alquanto pretestuosa. Crediamo che in questa fase sia necessaria compattezza per affrontare la situazione.


Le mascherine chirurgiche monouso rischiano di trasformarsi in una ennesima catastrofe ambientale. Molte di queste sono realizzate in materiali sintetici non biodegradabili, altre con polipropilene, fibra chimica, o trattate con sostanze chimiche inquinanti.
La soluzione più ecologica, sono le mascherine lavabili e riutilizzabili più volte, evitano gli sprechi e l’accumulo di rifiuti che dovranno poi essere correttamente smaltiti.


Di fatto, ciò che conta è che ci sia la possibilità di distribuirle gratuitamente a tutti, non solo ad alcuni, anzitutto perché non riteniamo corretto fare discriminazioni sulla salute pubblica e poi per far passare il messaggio che queste mascherine vanno messe, vanno messe da tutti, perché il male in giro c’è ancora e colpisce tutti, non solo le fasce deboli.


Sarà quindi la prima volta per noi votare favorevolmente ad una variazione di bilancio.

This Post Has Been Viewed 38 Times