Il 5 Dicembre, una giornata da ricordare per il parco degli Aironi!

Il 5 Dicembre era la giornata mondiale del suolo ed è stata una giornata segnata da un importante traguardo per i cittadini di Cernusco, Carugate e i comuni limitrofi. La […]

Il 5 Dicembre era la giornata mondiale del suolo ed è stata una giornata segnata da un importante traguardo per i cittadini di Cernusco, Carugate e i comuni limitrofi.
La mozione presentata dal nostro consigliere regionale Stefano Buffagni in merito all’ampliamento del centro commerciale Carosello è stata votata a larga maggioranza dal consiglio regionale con 38 voti favorevoli, 17 contrari e 5 astenuti un risultato che è andato ben oltre le più rosee aspettative.

Con la mozione si chiedeva alla giunta regionale di non aprire l’accordo di programma per l’ampliamento del Carosello ripetutamente appoggiato e richiesto dai sindaci di Cernusco e Carugate.
Il Movimento 5 stelle regionale si è fatto carico delle richieste di tutti quei cittadini e comitati locali che chiedevano a gran voce di fermare questa scelta scellerata che avrebbe portato alla distruzione e cementificazione di 5000 Mq del Parco degli Aironi, un bene indisponibile della nostra comunità.

Molte le criticità segnalate in questi anni, dall’aumento del traffico e del conseguente inquinamento atmosferico, al pesante danneggiamento del piccolo commercio locale che non potevano essere messi sulla bilancia con fantomatici e precari posti di lavoro, proposte di modifiche alla viabilità che non hanno mai soddisfatto le aspettative e per le quali non sono mai stati fatti studi super partes sull’impatto ambientale e viabilistico dell’operazione.

La tutela dell’ambiente e la salute pubblica sono nel dna del Movimento 5 stelle.

Noi abbiamo sempre espresso la nostra contrarietà in merito all’ampliamento fin dal 2014
e questo risultato ci ha resi orgogliosi di aver combattuto al fianco di quei cittadini che non hanno mai perso la speranza. Ma non possiamo cantare vittoria!
La strada per giungere alla parola fine di questa vicenda è ancora lunga, ora i cittadini e i comitati chiederanno alla giunta regionale e al Presidente Maroni di assumere la delibera di rigetto delle richieste di ampliamento come espresso dalla volontà dei cittadini e del consiglio regionale e mettere una parola fine a questa annosa questione.

Noi saremo al loro fianco e per dare loro manforte abbiamo intenzione di portare la questione anche sui banchi del parlamento europeo grazie all’appoggio dei nostri europarlamentari.
Per il momento questa battaglia è vinta ed è stato merito di tutti, dai cittadini e i comitati locali a tutte le forze politiche e consiglieri comunali e regionali che hanno appoggiato la battaglia e votato infine la mozione del Movimento 5 stelle.

 

 

 

 

 

This Post Has Been Viewed 175 Times