DICONO CHE ASCOLTANO! INVECE …….

Partecipa!

  • 16/6/2012 presentata al Consiglio Comunale mozione denominata “TRASPARENZA COMUNALE”per trasmettere in Internet le sedute consiliari. Firmata da tutti i capigruppo e votata all’unanimità.
  • 26/11/2012 presentato al Consiglio Comunale il progetto “DECORO URBANO”: aderire al progetto  sopracitato, o a uno simile, per un sistema di comunicazione, segnalazione e condivisione, di fatti o eventi legati al decoro urbano (dissesto stradale, vandalismo o incuria, rifiuti, dissesto aree verdi, segnaletica e affissioni abusive). Fu votata e approvata ampiamente.
  • Nei primi giorni di Maggio richiesta al Consigliere Mandelli convocazione Commissione Bilancio e Affari Istituzionali, da lui presieduta, per redigere un Regolamento Comunale che normalizzi il Referendum consultivo d’iniziativa popolare. In quella sede abbiamo presentato un regolamento già completo.

Nessuna seria attività è stata intrapresa dall’Amministrazione per incrementare partecipazione e trasparenza delle sedute consiliari.

  • Marzo 2013: in una commissione si parlò di cittadinanza attiva. Prendendo atto della poca attenzione alle    richieste, scrissi all’Assessore Zacchetti (New Media) per l’installazione di una telecamera che trasmetta, gratuitamente, in streaming internet le sedute comunali. Zacchetti ringraziò e inoltrò le informazioni agli uffici competenti.

Oggi la mozione “TRASPARENZA COMUNALE” giace ancora in un cassetto.

  • Lo Statuto Comunale, come del resto la Costituzione Italiana, sottolinea più volte l’importanza di mettere la cittadinanza in condizioni d’esprimere opinioni e giudizi sulle attività politiche di questo Comune. Il progetto “DECORO URBANO”, totalmente gratuito, favorisce le segnalazioni e la partecipazione diretta  della cittadinanza alla manutenzione e cura del Comune di Cernusco sul Naviglio. Dopo un anno dalla sua proposta non ha preso forma nemmeno in via sperimentale.
  • Tuttavia il Comune di Cernusco sul Naviglio non ha un regolamento che normi un Referendum di   Consultazione Popolare e di fatto questa mancanza crea un ostacolo istituzionale che non permette ai cernuschesi d’esprimere pienamente la loro democrazia.

CHIEDIAMO PERTANTO

Al Sindaco e alla Giunta Comunale di dare risposta alle mozioni già votate e di attuare quanto già approvato per dare vita ai progetti “TRASPARENZA COMUNALE” e “DECORO URBANO” e dare ai cittadini un vero strumento di democrazia: il referendum!!!!

E la richiesta di sede per la Croce Bianca? E i 281.000 € liberati in bilancio? E i 62.284 € per la sicurezza stradale? E il software libero?

E il regolamento per la Commissione Mensa? E le tariffe sull’acqua?
E….

In contemporanea a questo comunicato stampa è stata depositata, mediante pec, interpellanza agli uffici comunali, con gli stessi interrogativi in terminologia più “tecnica”, interpellanza_18-9-13

Inoltre avvieremo in contemporanea una campagna di banchetti “di protesta” e informativi, a cadenza settimanale, fino a che non vediamo risposte concrete dall’amministrazione Comincini rispetto alle istanze avanzate nelle sedute consiliari.

Primo appuntamento sabato 21/09/2013 p.zza Gavazzi ore 16.00.

Partecipa!

zombies-sign-wazaap2

 

This Post Has Been Viewed 30 Times