AAA Cercasi voglia di rinascere

Mi sento doppia. In che senso? Parte di me vorrebbe una vita volitiva, emozionante, piena di adrenalina. L’altra parte di me ama la routine, si coccola nella sicurezza quotidiana, esattamente come fanno i bambini… le mie giornate storte sono quelle in cui ciascuna parte di me riconosce l’altra. Allora c’è lo scontro, ma nel duello nessuna vince, c’è troppo rispetto per il diverso da sè. Quasi imbarazzo nell’essere il vincitore.
Arriva la crisi mondiale. ‘crisi’ non è una brutta parola, spesso è sottovalutata e deprezzata. La crisi è una benedizione, un’opportunità di miglioramento. Senza crisi le persone si adagiano nel mantenimento dello status quo, senza crisi non ci sono sfide. Se lo stato di equilibrio si perde dilaga un’angoscia che amplia la creatività, le competenze, l’inventiva di una soluzione. É nella crisi che si riconosce il merito, La crisi non va vissuta come un fallimento, una difficoltà. La vera difficoltà risiede nell’apatia verso una soluzione. L’unica crisi pericolosa è la tragedia di non voler lottare per superarla. Perchè se non si agisce non cambieranno mai le cose…
… e allora scopro il movimento5stelle. Avevo già sentito parlare del movimento, Beppe Grillo non è il mio comico preferito, ma il m5s appare come la mia possibilità di cambiare le cose, di provarci a cambiare le cose, perchè se non faccio nulla mi rendo complice della crisi. Il movimento per me è sostanza ed energia. E’ dare valore alle soluzioni più che ai problemi. E’ non duellare più con il mio ‘essere doppia’. Ora posso dedicare un pò del mio tempo per ridare dignità ad un neonato di nome “futuro”. Nel frattempo resto una mamma indaffarata e un’insegnante. Però mi sento rinata.
Chi di voi è pronto a rinascere?

This Post Has Been Viewed 48 Times