Mozione trasparenza comunale, ma non troppo 2

Ricordate qualche mese fa  quest’articolo a proposito della delibera per la trasparenza comunale?

In quell’occasione Presidente del Consiglio Colombo e Sindaco Comincini ci fecero smontare la telecamerina perchè “il regolamento non era pronto”. La proposta del sindaco fu “fatelo voi!” e così abbiamo fatto.

I primi giorni di settembre, abbiamo lasciato passare i mesi estivi, siamo appunto andati in comune con il nostro bel regolamentino. La persona con cui ho parlato, nonostante sia profondamente “borioso”, si è rilevata sincera e spiegandomi alcune cose, ho parlato con lui una buona mezz’ora, e ho capito che sono, siamo, stati presi per il culo allegramente, da tutti gli attori politici della scena cernuschese. TUTTI.

Mi spiego: la proposta così come nasceva chiedeva la modifica dello statuto affinchè chiunque, previa autorizzazione del Consiglio, poteva riprendere il Consiglio Comunale nonchè le Commissioni Permanenti. Nella riunione dei capigruppo portai quindi suddetta proposta. E quì mi sono fatto fregare, complice la mia ingenuità ed inesperienza. La proposta così come era articolata non veniva accettata perchè la modifica dello Statuto Comunale è un processo lungo e laborioso, ma “possiamo fare diversamente” suggerirono tutti i presenti. “Esiste già un articolo nello statuto che parla di questo, l’articolo 54, chiedine l’applicazione” (questo è uno “”stralcio statuto in questione). Restai perplesso ma in buona fede accettai.

Applicare quel regolamento significa interdire le riprese audio video a tutti coloro che non sono iscritti al Registro del Tribunale. Pertanto, ad oggi, l’unico modo che abbiamo per fare queste dannate riprese, opzione 1, è aspettare che il comune installi a sue spese (e data l’aria che tira probabilmente non succederà mai) o, opzione 2, avvalersi di consulenze d’operatori iscritti a suddetto registro.

Quindi il regolamento c’è sempre stato ed è di difficile applicazione, chiedermi di applicarlo è come dire “ecco tieni un bicicletta, adesso vai sulla Luna”

Se penso a quante volte il Sindaco Eugenio Comincini osteggi la trasparenza, se penso a quante volte ha detto e ripetuto “metteremo la webcam, non spenderemo nulla, i costi della democrazia sono bassi”…. ho una strana sensazione allo stomaco, potrebbe essere vomito.

This Post Has Been Viewed 14 Times